ARTE

Un’italiana vince un Picasso alla lotteria per soli 100 euro

Una donna italiana vince un Picasso alla Lotteria.

No, non è il lieto fine di una commedia romantica, ma quanto accaduto qualche giorno fa da Christie’s.

La sede parigina della nota casa d’aste ha infatti bandito una Lotteria di Beneficenza, dal titolo 1 Picasso per 100 euro. L’evento ha visto la collaborazione dell’organizzazione umanitaria Care per finanziare i suoi progetti in Africa.

Ogni partecipante ha così potuto acquistare un biglietto della lotteria attraverso il sito web. La lotteria ha così contribuito alla raccolta fondi di oltre 5 milioni di euro, grazie ad acquirenti provenienti da oltre 100 Paesi in tutto il mondo.

L’estrazione era originariamente prevista per il 30 marzo, ma è stata rinviata a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus.

Il quadro messo in palio era un Picasso dal valore di oltre 1 milione di euro.

Si tratta di una Natura morta, un olio su tela di 22 x 45 cm circa, firmato e datato dallo stesso artista nell’angolo in alto a sinistra.

Il dipinto è appartenuto a Gordon Onslow-Ford a San Francisco a partire dagli anni ’50, passando poi all’architetto Gardner Dailez che lo aveva donato a sua volta al Museo d’Arte Moderna di San Francisco.

Successivamente il dipinto passerà ad alcune collezioni private in Svizzera e poi in Francia.

Il museo californiano lo aveva esposto negli anni ’50 nell’ambito della mostra Selected European Masters, ma aveva trovato posto anche presso la Galleria Zwemmer di Londra.

A certificarne l’autenticità un documento datato e firmato da Maya Widmaier-Picasso, figlia dell’artista spagnolo e di Marie-Thérèse Walter, modella dell’artista, e un altro firmato da Claude Ruiz-Picasso, figlio che il padre del cubismo aveva avuto con la giovane artista e poi compagna Françoise Gilot, oggi 98enne.

Un’altra edizione di questa straordinaria lotteria è prevista per il 2021. Occhio al sito dunque, che potreste vincere anche voi un’opera d’arte unica.

Per maggiori informazioni ecco il LINK.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *