Rothko, l’opera che gira sui social per celebrare l’Ucraina

I colori dell’opera di Mark Rothko ricordano oggi quelli della bandiera ucraina, la quale però in realtà è capovolta rispetto al dipinto del noto espressionista.

Il dipinto però non ha nulla a che vedere con lo Stato che oggi è attaccato dalla Russia.

L’opera di Rothko battuta all’asta da Sotheby’s New York

L’opera infatti, risalente al 1954, quando l’Ucraina, come stato indipendente, nemmeno esisteva, non ha un titolo, ed è assurto agli onori delle cronache qualche anno fa, per essere stato battuto all’asta da Sotheby’s New York per oltre 46milioni di dollari qualche anno fa.

Comunemente chiamato Yellow and blue, giallo e blu, secondo i critici, il colore giallo, tipico della produzione dell’artista, rappresenta l’energia e l’estasi. Il verde e il blue, che ritroviamo soltanto a partire dalla metà degli anni ’50, rappresenterebbero invece l’avanzare dell’oscurità, che coinciderebbe con un periodo non proprio felice dello stesso artista.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.