Senza categoria

Riaprono le Catacombe di San Gennaro a Napoli: storia di ripartenza e speranza

Dopo i musei statali, altri luoghi della storia e della cultura si riaffacciano al pubblico. Tra questi le Catacombe di San Gennaro a Capodimonte (Napoli), che riaprono i cancelli dopo oltre tre mesi di stop.

Grande la sorpresa dell’Associazione La Paranza, che gestisce il sito, quando si è ritrovato quale prima visitatrice una giovane ragazza di 25 anni arrivata dalle Hawaii.

Lo racconta Vincenzo Porzio, socio della cooperativa che vanta più di 40 membri, che ha accolto con grande sorpresa e gioia la ragazza: «Pensavamo che nei primi giorni di apertura fossero i napoletani ad approfittare di queste visite – ha raccontato all’ANSA – che per il numero ridotto di persone imposto dalla pandemia offre sicuramente un’atmosfera molto più intima».

Un segnale positivo, sintomo della voglia di viaggiare e spostarsi, ma soprattutto di cultura, nonostante tutto: «Quando abbiamo ricevuto la prenotazione per una guida in inglese – prosegue Porzio – eravamo curiosi di conoscere il visitatore».

«È un posto straordinariamente suggestivo – ha commentato Frandina Thornton, evidentemente rapita dal luogo – sembra quasi di sentire le voci delle persone che si rifugiavano».

Le Catacombe saranno, almeno per il momento, aperte al pubblico solo su prenotazione il giovedì e il venerdì. È il momento ideale anche per i napoletani per scoprire e conoscere questi luoghi della storia e della memoria collettiva.

Il cigolio dei cancelli, il rumore della macchina del caffè del bar del posto, la stampante che eroga i biglietti. Si ritorna lentamente alla normalità alle Catacombe di San Gennaro, e si crede nei segni: «Prendiamo come buon augurio l’arrivo di questa ragazza».

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *