Senza categoria

Riaprono i beni FAI, gli italiani possono ricongiungersi con la bellezza

Oggi ha inizio ufficialmente il primo weekend utile per godere di nuovo dei beni del FAI. Se molte delle proprietà amministrate dal Fondo Ambiente Italiano vantano spazi e giardini molto ampi, l’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus ha fatto chiudere molte porte e cancelli.

Una riapertura totale che, da nord a sud, interessa tutto il nostro Paese. Un gesto, quello del FAI, per guardare con fiducia al futuro e esaudire il desiderio degli italiani di potersi ricongiungere, è proprio il caso di dirlo, anche con la bellezza e con un intero patrimonio artistico e naturalistico.

I visitatori da ieri, venerdì 22 maggio, potranno finalmente scegliere se avvalersi di visite libere o guidate, ma esclusivamente su prenotazione per garantire la massima sicurezza.

Cambiano infatti le modalità di accesso unitamente a quelle di visita, che vietano l’ingresso a chi ha una temperatura superiore ai 37,5 gradi che verrà rilevata dallo staff.

Mascherina obbligatoria e, per chi ne sarà sprovvisto, potrà richiederla allo staff FAI, gel igienizzante lungo il percorso e, naturalmente, distanziamento sociale di almeno un metro e mezzo.

Per maggiori informazioni ecco il LINK.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *