TEATRO,  TELEVISIONE

Natale in Casa Cupiello, martedì 22 dicembre su raiuno

Un dono. È così che è stata definita questa trasposizione di Natale in Casa Cupiello, dramma in tre anni di Eduardo De Filippo, che arriva nel 120esimo anniversario dalla nascita del drammaturgo e attore partenopeo.

Firmata dal regista Edoardo De Angelis, la pellicola è una vera e propria strenna per i telespettatori di raiuno che, alla vigilia di Natale, potranno godere di uno spettacolo dal sapore autorale che riporta in vita il fascino del teatro.

Martedì, 22 dicembre, nella prima serata di raiuno, arriva questo film per la TV. Prodotto da Picomedia, in collaborazione con Rai Fiction, racconta le vicende della famiglia Cupiello, che oggi potremmo definire “disfunzionale”, e vede tra gli interpreti Sergio Castellitto affiancato da una straordinaria Marina Confalone, insieme a Adriano Pantaleo, Tony Laudadio, Pina Turco, Alessio Lapice e Antonio Milo.

Iconica l’ultima trasposizione RAI in cui recitava lo stesso Eduardo De Filippo, con il figlio Luca, l’attrice Pupella Maggio e Gino Maringola, mentre a interpretare la figlia Ninuccia c’era Lina Sastri.

Natale in Casa Cupiello mostra le fragilità di una famiglia che, alla vigilia del Natale, si ritrova a fare i conti con la propria incapacità di comunicare.

Napoli, anni ’50 (siamo in avanti di circa vent’anni rispetto all’originale ambientato negli anni ’30). Luca Cupiello è intento a fare il presepio in vista del Natale, mentre sua figlia Ninuccia ha avuto l’ennesima lite con suo marito, perché innamorata di un altro uomo. Da qui una serie di equivoci tra gag divertenti e momenti drammatici che danno vita ad un classico delle feste e del teatro italiano senza tempo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *