TELEVISIONE

Mina Settembre, la nuova serie tratta dai romanzi di Maurizio De Giovanni

Dopo il successo de I Bastardi di Pizzofalcone, un’altra serie tratta dai romanzi di Maurizio De Giovanni sta arrivando sugli schermi di raiuno. Si intitola Mina Settembre ed è un dramedy sentimentale ambientato a Napoli. Protagonista è un’assistente sociale un po’ detective, interpretata da Serena Rossi. Dolce, fragile, ma anche volitiva, Gelsomina Settembre, detta Mina, prova a rimettere in piedi la propria vita.

Dodici episodi da cinquanta minuti ciascuno, che vedono la scrittura di Fabrizio Cestaro, Doriana Leondeff, Fabrizia Midulla e Marco Videtta, vedono la regia di Tiziana Aristarco e sono tratti dai romanzi Un giorno di Settembre a Natale e Un telegramma da Settembre editi da Sellerio.

Prodotta da Fulvio e Paola Lucisano, si tratta di una coproduzione di Rai Fiction e Italian International Film e andrà in onda il 17 e il 18 gennaio per proseguire nella prima serata rai ogni domenica.

Insieme a Serena Rossi un cast di volti noti del piccolo schermo: da Giuseppe Zeno a Giorgio Pasotti, da Christiane Filangieri a Valentina D’Agostino, da Nando Paone a Massimo Wertmuller, passando per Rosalia Porcaro, Ruben Rigillo, Francesco Di Napoli, Davide Devenuto (che nella vita è anche compagno della Rossi), Primo Reggiani e molti altri.

Nel ruolo della madre di Mina, Olga, ritroviamo Marina Confalone, vista di recente nel contestato remake di Natale in Casa Cupiello con Sergio Castellitto.

Mina si è separata da poco, ma il suo cuore sembra diviso tra il suo ex marito Claudio e Domenico, il nuovo ginecologo del consultorio in cui lavora.

Quello di Olga, la Confalone, si preannuncia come uno dei personaggi che il pubblico amerà di più: algida e un po’ cinica, Olga è una altoborghese dalla battuta tagliente. Mina si ritrova a doversi trasferire temporaneamente a casa sua e si ritroverà a fare i conti con un mistero legato al passato di suo padre da poco scomparso: chi è la donna ritratta nella foto nascosta nel suo studio? Puntata dopo puntata il pubblico scoprirà se il padre ha nascosto una doppia vita, in questa indagine personale in cui Mina si lancia, ritrovandosi ad affrontare una verità molto più scomoda di quanto possa sembrare.

Una commedia dei sentimenti, che mescola drama e mistero che porterà Mina Settembre in giro per una Napoli bellissima: dal Rione Sanità, riconoscibilissimo Palazzo Sanfelice, dove c’è l’ambulatorio in cui lavora, al centro storico, passando per il Centro Direzionale e il lungomare della città. Una Napoli che abbiamo imparato ad amare anche ne I Bastardi, e che si racconterà attraverso una straordinaria sequela di personaggi, e una umanità divertente e sofferta, che prova, insieme a Mina, a raccontarne l’anima.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *