ARTE,  INTERNATTUALE

Marina Abramović: «Gli italiani stanno dimostrando grande coraggio»

La cultura non si ferma. Con il progetto IN CONTATTO Palazzo Strozzi a Firenze porta un messaggio di solidarietà a tutti gli italiani da parte di alcuni dei maggiori artisti contemporanei del mondo. Ultima, solo in ordine cronologico, l’artista serba Marina Abramović, che si unisce così a Ai Weiwei e Tomás Saraceno, che come lei hanno trovato la loro espressione artistica.

«Italia, ti amo. Il mio cuore è con voi» è con queste parole che la performer artist invia un videomessaggio, che incita il nostro Paese a trarre una profonda lezione per quanto accade in queste settimane a causa del coronavirus, pandemia che sta flagellando il mondo e l’Italia in particolare.

«È qualcosa che passerà e ciò che rimarrà sarà un’esperienza davvero importante: la coscienza umana deve cambiare, il nostro approccio al mondo e al pianeta deve cambiare. – dice la Abramović – Questa è la lezione che dobbiamo imparare».

Marina Abramović è una delle performer artist più influenti al mondo, capace di rivoluzionare il concetto stesso di arte contemporanea con le sue performance in oltre cinquant’anni di carriera, mettendo il suo corpo al centro delle sue performance e facendo del suo corpo un manifesto dell’arte.

Marina Abramović è stata protagonista indiscussa di Palazzo Strozzi nel 2018, con la mostra-evento The Cleaner, che ha rappresentato un momento unico nella storia recente del museo fiorentino, e per la sua capacità di coinvolgimento delle persone, e per riflettere su concetti come vulnerabilità, empatia e fiducia, che oggi, alla luce dei fatti recenti, risuonano con forza e assumono un nuovo significato di ispirazione e riflessione.

Grande attenzione dell’artista è rivolta al nostro pianeta: «La coscienza umana deve cambiare, il nostro approccio al mondo e al pianeta deve cambiare – e poi incita noi italiani a resistere e reagire di fronte a questo momento di isolamento forzato – Gli italiani stanno dimostrando grande coraggio, un profondo senso di comunità e umanità. Dobbiamo combattere insieme».

Qui il video completo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *