TELEVISIONE

Leonardo, la serie-evento sul maestro del Rinascimento italiano

Lo abbiamo atteso a lungo, soprattutto in questo asfittico panorama di musei e mostre chiuse a causa delle restrizioni per il coronavirus. Leonardo, serie in 8 puntate (per un totale di quattro prime serate), arriva finalmente su raiuno a partire dal 23 marzo 2021.

Prodotta da Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction e Big Light Productions, si tratta di un ambizioso progetto internazionale, che porta sul piccolo schermo la vita di Leonardo Da Vinci, vede la partecipazione di tre colossi della televisione pubblica europea, tra cui France Télévisions, RTVE e Alfresco Pictures, e distribuita da Sony Pictures Television.

A dare il volto al maestro del rinascimento italiano, Aidan Turner, visto in Poldark e Lo Hobbit. Accanto a lui la nostra Matilda De Angelis, apparsa di recente in un’altra serie evento, The Undoing con Nicole Kidman.

Ma il pubblico di raiuno ritroverà un altro volto molto amato, Freddie Highmore (The Good Doctor, Bates Motel) nel ruolo di Stefano Giraldi, e la partecipazione straordinaria di Giancarlo Giannini nel ruolo di Andrea del Verrocchio.

Dalla Gioconda all’Ultima Cena, dalla Vergine delle Rocce alla Dama con l’Ermellino, tutti conosciamo le iconiche opere del Da Vinci. Ma da cosa erano ispirate? Ogni episodio è dedicato proprio alla realizzazione di un’opera, indagando cosa portava Da Vinci a realizzarle o ad abbandonarle. Tanti i dipinti rimasti incompiuti, perché, a dire dello stesso Maestro, non superavano il suo severissimo giudizio e non raggiungevano i risultati attesi.

Figlio illegittimo di un notaio, non viene riconosciuto dal padre ed è abbandonato dalla madre. Leonardo trova dunque nell’osservazione della Natura la fuga dalla sua vita e dalla triste realtà che lo circondava. Affidato ai nonni materni, cresce in condizioni durissime.

La serie inizia con un Leonardo appena ventenne che lavora come apprendista nella bottega di Andrea del Verrocchio a Firenze, dove incontra Caterina Da Cremona che posa come sua modella.

Nella serie non troveremo soltanto il riferimento o la citazione alle opere più famose, ma anche quelle meno note al grande pubblico, e quelle andate perdute, come Leda e il Cigno, di cui restano solo delle controverse copie.

Una serie che si propone di indagare un Leonardo inedito, mostrando l’uomo che si nasconde dietro capolavori immortali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *