EVENTI E MOSTRE

Le 12 Fatiche di Ercole diventano un calendario per il MANN di Napoli

Se i musei sono ancora chiusi a causa del DPCM, e di una certa negligenza del Governo verso l’argomento, le attività museali, per fortuna, non si fermano. Tra questi c’è il Museo Archeologico Nazionale di Napoli che, privato (momentaneamente) delle sue sale, ha deciso di sfruttare i propri spazi all’aperto con una serie di iniziative per la città. La facciata del museo, ancora impegnata dai rivestimenti dei cantieri per i restauri, si illumina per il Natale con delle luci per queste festività. Ma le attività museali vere e proprie proseguono con un’iniziativa in collaborazione con la Scuola Italiana di Comix, coprendo i rivestimenti di cantiere con le dodici tavole del calendario 2021. Dedicate alle Dodici Fatiche di Ercole Farnese (omaggio alla nota scultura-simbolo del MANN), le tavole saranno illuminate da fasci di luce sulla facciata dell’edificio.

Il calendario è la conferma delle linee progettuali universitarie di OBVIA che da circa quattro anni ormai, accompagna il MANN in una serie di attività volte a realizzare un racconto delle opere del museo declinato in diverse forme d’arte. In questo caso sono i disegni della Scuola di Comix a celebrare la statuaria romana, che invaderà per la prima volta la Piazza del Museo. Da diversi anni il MANN celebra il mondo dei fumetti, con mostre e collaborazioni, nell’ambito di una programmazione che sposa la politica di valorizzazione del MiBACT.

Ma quali erano le dodici fatiche compiute dalla divinità greca?

Uccidere il leone di Nemea; uccidere l’immortale Idra di Lerna; catturare la Cerva di Cerinea; catturare il cinghiale di Erimanto; ripulire le stalle di Augia; disperdere gli uccelli del lago Stinfalo; catturare il toro di Creta; rubare le cavalle di Diomede; impossessarsi della cintura di Ippolita, la regina delle Amazzoni; rubare i buoi di Gerione; rubare i pomi d’oro del giardino delle Esperidi; portare vivo Cerbero (il noto cane a tre teste) a Micene vivo.

Ma qual è il significato di queste fatiche? Come mai questa divinità-eroe doveva compierle? La critica è concorde nel vedere queste fatiche come una sfida alla morte stessa e una sorta di cammino spirituale per la conquista dell’immortalità.

Le fatiche del mitico eroe greco diventano così altrettante variopinte tavole, tredici inclusa la copertina di questo Calendario, che già si prefigura come un prezioso oggetto beneaugurante, dai colori sgargianti e che fa volare la fantasia ben oltre ciò che è successo nell’ultimo anno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *