EVENTI E MOSTRE

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli festeggia l’anno del Topo

È possibile festeggiare il Capodanno Cinese andando al museo?

Secondo il Museo Archeologico Nazionale di Napoli la risposta è Sì! Per celebrare l’anno del Topo il museo archeologico napoletano ha deciso di esporre per la prima volta quattro topolini di bronzo mai visti prima risalenti al I sec. d.C.

Il museo ha deciso di celebrare la festività con uno straordinario ingresso gratuito a cominciare dalle ore 17.00 di venerdì 24 Gennaio, in perfetta sincronia con l’arrivo a Pechino del nuovo anno, svelando sin da subito nell’atrio le opere custodite originariamente all’interno dei depositi.

Due di queste statuine provengono dall’area vesuviana, mentre altre due fanno invece parte del nucleo della Collezione Borgia e non c’è una precisa datazione pur sembrando coeve e omologhe alle altre.

Uno dei topolini è ritratto nell’atto di mangiare una noce o un pezzetto di formaggio.

I visitatori potranno ammirare anche le collezioni permanenti e le esposizioni in programma: focus particolare sul Paese del Dragone con l’exhibit “Il contemporaneo per l’archeologia: artisti cinesi al MANN”. Nelle sale degli affreschi saranno presentati al pubblico originali lavori di carta, tra cui spiccano la riproduzione dell’Ercole Farnese e le teste stretch di Li Hongbo.

«Anche quest’anno al MANN si festeggia il Capodanno cinese – ha dichiarato in merito il Direttore Paolo Giulierini – un’iniziativa che vuole mantenere vivo il dialogo con l’operosa comunità cittadina, ma anche porre sempre più attenzione verso il turismo che arriva dalla Cina, che tanta parte ha e avrà nello sviluppo del settore nel nostro paese».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *