LIFESTYLE

Chanel N°5, l’iconico profumo francese compie 100 anni

Il mitico Chanel N° 5 compie cent’anni. Era il 5 maggio del 1921 quando Mademoiselle Chanel lanciò l’iconica bottiglia sul mercato, entrando nel mondo di una moda contemporanea che pensa a vestire le donne completamente.

Coco Chanel aveva commissionato la celebre fragranza a Ernest Beaux, che sapientemente miscelò gelsomino e rosa. “Non voglio nessun olezzo di rose e mughetto” aveva detto Coco la stilista francese, che mirava ad un “profumo elaborato”.

Il successo della fragranza fu immediato, e Chanel qualche anno più tardi stipulò un contratto con Pierre Wertheimer, proprietario di Les Parfumeries Bourjois, famosissima casa francese cosmetica del tempo, per creare una nuova società, Les Parfums Chanel, cedendo i diritti della produzione del profumo e la sua gestione a livello internazionale in cambio del 10% delle azioni.

Nemmeno la guerra è riuscita a fermare la produzione della fragranza o abbassarne la qualità. In questo periodo i soci della neo costituita società infatti fuggirono negli Stati Uniti, reperendo comunque le materie prime a Grasse, in particolare la rosa originaria di questo luogo, e continuarono nella produzione del profumo che fu distribuito addirittura negli spacci militari dell’esercito americano, i cosiddetti Post Exchange, che erano esentasse e contribuirono al successo di questa fragranza entrata nel mito.

Con oltre 80 milioni di bottiglie vendute, Chanel N° 5 è stato il profumo di Francia più venduto nel mondo, prima di perdere il primato nel 2011, superato da J’adore di Dior.

Chanel N° 5, Andy Warhol

Classica e immutata la bottiglia quadrata, che è stata omaggiata anche da artisti quali Andy Warhol, che le dedica una delle sue famose serigrafie.

Ma Warhol non è stato l’unico ad alimentare il mito di questa icona. Famosissima è la frase dell’attrice Marilyn Monroe che ad un giornalista che le chiedeva con cosa andasse a letto risposte: «CHANEL N.5, perché è la verità! Capisce, non voglio dire “nuda”. Ma è la verità».

illustrazione di Georges Goursat, 1921

Nel 1921 Sem, al secolo Georges Goursat, noto illustratore francese, dedicò alla stilista diverse vignette sui giornali, tributandone una anche al suo profumo proprio nell’anno del lancio, che venne in qualche modo considerata la prima “pubblicità”. In realtà fino al 1924 non ci fu una vera campagna pubblicitaria. Prima di quel momento il successo fu affidato al solo passaparola: «Lancio la mia collezione il 5 maggio, quinto mese dell’anno – aveva detto in merito Chanel – lasciamogli il numero che porta e questo numero 5 gli porterà fortuna».

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *