“And just like that”, la collezione d’arte contemporanea dell’episodio 4

Da sempre il serial Sex and the City ha avuto il merito di sdoganare l’arte contemporanea anche al grande pubblico. Iconico l’episodio in cui compare l’artista serba Marina Abramović in un episodio della sesta stagione.

A distanza di sedici anni cambia il titolo, ma non la formula, e anche And just like that, ideale seguito e nuovo capitolo della mitica serie anni ’90, continua a fare riferimento agli artisti più interessanti della scena internazionale.

Succede nell’episodio 4 della serie, quando il personaggio di Charlotte, interpretato da sempre da Kristin Davis, va a trovare l’amica LTW che vanta una bellissima collezione d’arte contemporanea di artisti Africani.

Tra gli artisti citati da Charlotte, che molti ricorderanno già come curatrice di una galleria d’arte, nel corso della cena figurano Gordon Parks, fotografo classe 1912, diventato il suo fotogiornalismo documentaristico, documentando in particolare le lotte per i diritti civili, e la povertà afro-americana.

Carrie Mae Weems, nata nel 1953 è invece che lavora testo, audio e immagini/video digitali. Ma è nota soprattutto per i suoi lavori fotografici. I lavori della Weems si concentrano soprattutto su tematiche sociali, come il razzismo, il sessismo, la politica e l’identità personale.

Il pittore Barkley L. Hendricks è stato invece un pioniere nella ritrattistica e nel concettualismo nero.

Deborah Roberts, la cui opera mostrata nell’episodio, The Unseen, è stata realizzata proprio nel 2020.

E infine Derrick Adams curatore e artista perfomativo e visuale, le cui opere si concentrano sulla cultura nera in America e l’identità nera.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *