EVENTI E MOSTRE

“A tu per tu”, da casa, con gli artisti di Palazzo Merulana a Roma

Cartoline virtuali, giochi, ma anche quiz e il racconto del backstage di un’opera, laboratori “fai da te”. Palazzo Merulana a Roma, chiuso come tanti altri spazi espositivi in questo momento, mantiene vivo il feeling con il suo pubblico attraverso progetti e attività laboratoriali on-line con il progetto #casamerulana.

«Vogliamo affidarci al mondo digitale per trasmettere forme e contenuti mirati e creare un ponte tra i luoghi deputati alla cultura e le case di ogni possibile utente – ha detto Letizia Casuccio, direttore generale di CoopCulture (di cui vi ho parlato QUI ieri) – la casa, infatti, è il primo luogo di cultura per eccellenza, in cui si viene a contatto con la prima forma di socialità, la famiglia».

Palazzo Merulana nasce dalla sinergia tra la Fondazione Elena e Claudio Cerasi e CoopCulture, a seguito di un lavoro di adeguamento e restauro dell’ex Ufficio di Igiene dell’omonima Via Merulana.

Dal 2014 nasce e viene istituita una Collezione d’Arte Moderna e Contemporanea dislocata su di una superficie di 1800 metri quadrati distribuiti su quattro piani. Tra gli artisti in esposizione, Mafai, Donghi, De Chirico, Cambellotti, Capogrossi, Balla e molti altri.

In un momento storico come questo, dove tutti comunicano, per lavoro, amore, famiglia, attraverso le videochiamate e le app di messaggistica istantanea, cosa accadrebbe se ricevessimo la telefonata da parte di un artista?

Quell’artista potrebbe essere uno di quelli che fanno parte della bellissima Collezione Cerasi, custodita all’interno di Palazzo Merulana.

Gli amanti dell’arte potrebbero così ritrovarsi a chiacchierare con Antonietta Raphael, artista del Novecento e simbolo della collezione, che racconta cosa si nasconde dietro il suo Autoritratto con violino (datato 1928), oppure con Antonio Donghi, autore di Gita in barca (del 1934), o ancora con Cambellotti e Scipione, soltanto per citarne alcuni.

I visitatori della “video-collezione” possono così ritrovarsi “a tu per tu” con gli artisti grazie a questo innovativo palinsesto interattivo, attraverso un percorso didattico che trasforma ogni casa in un laboratorio creativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *