Palazzo Bonaparte: apertura gratuita per il nuovo polo museale di Roma

È un matrimonio durato tre anni, quello tra Arthemisia, leader nella produzione di mostre nel mondo, e il Vittoriano, storica sede della società a Roma. Tante le mostre, centinaia di migliaia i visitatori, tanto il successo. Ha sorpreso dunque gli addetti ai lavori la decisione, da parte del gruppo, di abbandonare gli spazi dell’Ala Brasini, per una sede finora rimasta nell’ombra. Una sola cosa era certa, la misteriosa location sarebbe stata scenario di una delle mostre più attese della Capitale, Impressionisti Segreti che apriranno al pubblico a partire dal prossimo 6 ottobre.

Dopo tante speculazioni e ipotesi, oggi Arthemisia ha finalmente annunciato la nuova location, ed è facile comprendere il perché di tanto riserbo. La nuova casa romana delle future mostre del gruppo sarà infatti il sontuoso Palazzo Bonaparte, in Piazza Venezia, 5 ad appena 300 metri dallo stesso Vittoriano.

A consentire il trasloco Generali Italia, compagnia assicurativa del Gruppo Generali, che attraverso il progetto Generali Valore Cultura apre il suo primo polo di arte e cultura a Palazzo Bonaparte, con la prestigiosa partnership di Arthemisia: “Un progetto che nasce proprio con l’idea di rendere vivo il patrimonio artistico e culturale – ha detto Lucia Sciacca, Direttore Comunicazione e Sostenibilità di Generali Italia – con iniziative di partecipazione e accessibilità offrendo esperienze innovative, coinvolgenti per le persone e rilevanti per l’intera comunità”.

Federico Zandomeneghi, Sul divano

Prima mostra che animerà le sontuose sale barocche dell’edificio, Impressionisti segreti, con oltre 50 opere che mettono insieme maestri quali Monet, Renoir, Cézanne, Pissarro, Sisley, Caillebotte, Morisot, Gonzalès, Gauguin e Signac da collezioni private e altrimenti inaccessibili.

Il programma del gruppo assicurativo è nato nel 2016 con l’intento di rendere l’arte e la cultura accessibili ad un pubblico sempre più ampio e, al contempo, valorizzare il territorio.

Oggi questo importante progetto trova fondamento e casa a Palazzo Bonaparte, edificio nobiliare la cui storia è lunga oltre tre secoli, scenario di importanti fatti storici, da Maria Letizia Ramolino, madre di Bonaparte (da cui prende il nome), alla statua del Marte Pacificatore di Canova.

«Partecipare alla nascita del nuovo polo culturale Generali Valore Cultura a Palazzo Bonaparte a Roma è per noi un grande privilegio – ha commentato Iole Siena, Presidente del Gruppo Arthemisia – vi porteremo importanti mostre d’arte, iniziando con uno dei temi più appassionanti per il pubblico, l’Impressionismo».

Il restauro dell’edificio è stato gestito da Generali Real Estate SGR, è durato oltre un anno, per un risultato davvero eccezionale, ed ha interessato sia gli spazi interni che quelli esterni.

I visitatori potranno ammirare gratuitamente i nuovi pavimenti, le installazioni LED e impianti di climatizzazione, che ben enfatizzano gli elementi architettonici, storici e decorativi, martedì 9 luglio, dalle ore 14.00 alle ore 24.00, per la prima apertura straordinaria di Palazzo Bonaparte per i cittadini con #Palazzoinmostra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *