CINEMA

La Grande Arte al Cinema in autunno: da Van Gogh a Frida Kahlo

Quanti mentre leggono questo articolo preparano la valigia per le vacanze?

Se siete in partenza o in procinto di farlo, sappiate che al vostro rientro vi aspettano tante belle novità.

Primi fra tutti gli appuntamenti al cinema con la grande arte. Vero e proprio vezzo cinematografico, si sono trasformati per gli appassionati in momenti irrinunciabili, e strumento indispensabile per coloro che vogliono conoscere musei, opere, artisti e correnti artistiche restando comodamente seduti sulla poltrona di un multisala.

La Grande Arte al Cinema ha toccato il record di due milioni di visitatori, e con questo traguardo che apre la nuova stagione cinematografica.

A inaugurare subito questa nuova stagione Van Gogh e il Giappone, che arriva il 16-17-18 settembre, per la regia di David Bickerstaff. Un viaggio lunghissimo, che va dalle coste della Provenza a quelle del Giappone, attraversando la mostra del Van Gogh Museum di Amsterdam del 2018. È un documentario emotivamente coinvolgente, questo, che rivela il profondo legame dell’artista con il Giappone, mai visitato, e quanto l’arte di questo Paese avesse fortemente influenzato la sua opera. Oltre a indagare la tendenza del japonisme, Van Gogh e il Giappone ci guiderà attraverso l’arte del calligrafo Tomoko Kawao e dell’artista performativo Tatsumi Orimoto per comprendere appieno lo spirito dell’arte del Sol Levante.

Sul finire del XIX secolo, infatti, il Giappone si apre all’occidente e Parigi è letteralmente invasa da tutto ciò che è nipponico: oggetti decorativi, suppellettili e stampe in legno colorate chiamate ukiyo-e. È in questo momento che Van Gogh entra in contatto con questa cultura che lo affascinerà e caratterizzerà un lavoro di ricerca che andrà ad influenzare i suoi dipinti.

Il 21-22-23 ottobre sarà invece la volta di Ermitage. Il Potere dell’arte, prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digital in collaborazione con Ermitage Italia e Villaggio Globale International e con il sostegno di Intesa Sanpaolo. Un documentario che vuole restituire la storia e i fasti di questo prestigioso museo, raccontandone le fasi più importanti: dalla fondazione di Pietro I allo splendore di Caterina la Grande, dal trionfo di Alessandro I contro Napoleone, alla Rivoluzione del ’17, fino ai giorni nostri. Storie che hanno attraversato le sale e i corridoi di questi luoghi, e che sono state protagoniste di poesie e romanzi che ne hanno mostrato il fascino nel corso dei secoli, come quelli di Nabokov, Dostoevskij e di Achmatova.

CAM_1986.570_01

A chiudere questa prima terzina di appuntamenti sarà Frida. Viva la vida, dal 25-26-27 novembre. Prodotto da Ballandi Arts e Nexo Digital, un film documentario che mette in luce le due anime di Frida Kahlo: eroina anticonformista del femminismo e artista che lotta contro le costrizioni di un corpo martoriato. Il film è diretto da Giovanni Troilo, diviso idealmente in sei sezioni, mostrerà attraverso lettere, documenti ed interviste esclusive la poetica delle opere della celebre artista messicana.

Appuntamenti da segnare subito in agenda per inaugurare, dopo l’estate, una nuova stagione di grande arte al cinema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *