“Caravaggio Experience” a Roma le opere come non le avete mai viste

In perfetto clima pasquale arriva al Palazzo delle Esposizioni di Roma un’esperienza artistica sensoriale del tutto nuova. Si chiama Caravaggio Experience, ed è la nuova mostra che partire da oggi, giovedì 24 marzo 2016 fino agli inizi di luglio, immergerà, letteralmente, lo spettatore all’interno delle opere di Michelangelo Merisi.

Non più la tradizionale visione frontale del quadro, ma una full immersion inedita, grazie alla tecnica del video mapping, che permette al visitatore di fruire dell’opera in altissima risoluzione (ben oltre il Full HD), che appare contemporaneamente in multivisione grazie all’installazione di 33 videoproiettori, abbattendo la barriera tra il dipinto che si scorge e la realtà stessa: «Un’innovativa lettura dei quadri – ha spiegato Stefano Fomasi di The Fake Factory – per alcuni istanti togliamo il colore, la luce, lasciando soltanto le linee di forza o la composizione dei corpi, per capire l’equilibrio delle figure e il talento dell’artista che riusciva a riprodurre tutto dal vero, senza passare da disegni preparatori. In altri momenti, tutte le sale diventano psichedeliche: è un modo per fruire dell’arte attraverso un’esperienza pienamente emozionale».

Cinquantasette i capolavori dell’artista milanese, provenienti dall’Archivio Scala di Firenze, per una proiezione di 48 minuti sulle pareti del Palaexpo, accompagnati dalle musiche di Stefano Saletti, per una esperienza sensoriale unica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *