Canova e l’Antico: ingresso gratis il 25 aprile per l’arrivo di una nuova statua

Con i suoi oltre 80.000 visitatori in poche settimane, è sicuramente la mostra dei record. Canova e l’Antico, al Museo Archeologico Nazionale di Napoli fino al 30 giugno, si arricchisce di una nuova scultura dell’artista, che va così ad aggiungersi ad Amore e Psiche stanti, le Tre Grazie e altre 150 opere che già compongono l’esposizione. 

La Pace di Antonio Canova

Si tratta de La Pace, opera che arriva dall’Ucraina, dov’è custodita all’interno del Museo Bogdan e Varvara Khanenko di Kiev dal 1953. Un marmo alto quasi due metri, che esce dal Paese solo per la seconda volta, la prima fu in occazione di un’esposizione sull’artista a Bassano del Grappa nel 2003.  

Opera meno nota di Canova, fu realizzata tra il 1811 e il 1815, di alto valore simbolico. La scultura infatti è un chiaro riferimento alle complicate vicende politiche che viveva l’Europa in quel momento storico.  

Il committente era il principe Nicolaj Rumianzev, che volle un’allegoria della Pace a grandezza naturale che avrebbe dovuto portare tre iscrizioni in francese, per commemorare i trattati siglati da membri eminenti dei Rumianzev. La commissione della statua avvenne proprio mentre fervevano i preparativi per la Campagna di Russia, l’invasione francese dell’Impero Russo segnando la rottura dell’alleanza franco-russa. 

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli celebrerà l’arrivo di questa nuova scultura con uno speciale ingresso gratuito a partire dalle ore 17.30 del 25 aprile. Il perfetto modo per festeggiare la festa della Liberazione, e celebrare la vittoria delle forze partigiane durante la Seconda Guerra Mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *