Barbie tumefatta per la violenza sulle donne

barbie
barbie

Una Barbie tumefatta, con gli occhi lividi e le labbra che ancora sanguinano. È questo il terribile ritratto della bambola più famosa del mondo, che ne ha fatto Lady Be, artista romana, nota nel mondo dell’arte per i suoi ritratti-mosaico fatti di plastica.

La sua opera, Beaten Barbie – Mai più violenza sulle donne, chiaro manifesto contro il femminicidio e gli abusi sulle donne attraverso una delle icone della femminilità sin dall’ infanzia, sarà esposta alla Triennale dell’Arte Contemporanea di Verona, e invita l’osservatore a riflettere sull’importante e delicato tema di sconcertante attualità.

Attraverso la sua particolare tecnica di composizione, l’artista compone e restituisce l’iconico volto della bambola con ematomi e ferite.

La Triennale d’Arte si terrà a Verona dal 9 al prossimo 12 giugno 2016.

Per maggiori informazioni sull’artista:

www.ladybeart.com

4 pensieri riguardo “Barbie tumefatta per la violenza sulle donne

  • Giugno 7, 2016 in 4:35 pm
    Permalink

    anche se la Barbie incarna un’ideale di donna dalle fattezze particolari coi canoni americani della bellezza costruita,ben venga anche la sua voce contro questa piaga sociale che non cessa di allargarsi purtroppo

    Risposta
    • Giugno 7, 2016 in 4:40 pm
      Permalink

      Daniela, assolutamente sì: ogni testimonianza, ogni voce, ogni modo sono strumenti validi per tentare di combattere l’ignobile violenza contro le donne.

      Risposta
    • Giugno 7, 2016 in 8:56 pm
      Permalink

      Dovrebbe esserlo di più la violenza sulle donne.

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *